DIREZIONE E STAFF

IL DIRETTORE

Suoni&professioniMasini

Maurizio Masini è ricercatore presso l’Università di Siena dove si occupa di informatica e di sistemi e tecnologie digitali per la comunicazione. E’ responsabile scientifico del Multimedia Communication Laboratory (MCL) presso il Dipartimento di Scienze Sociali Politiche e Cognitive, dove vengono sviluppati progetti sia per le pubbliche amministrazioni che per le aziende private nei settori della comunicazione per i beni culturali, della promozione territoriale e della comunicazione d’impresa.

È docente di “Informatica Applicata” all’interno del Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione, e nelle lauree sanitarie della ex Facoltà di Medicina e Chirurgia. Insegna inoltre “Comunicazione digitale” presso il Corso di Laurea magistrale in Strategie e Tecniche della Comunicazione. E’ docente di tecnologie per la comunicazione presso il Master di secondo livello in Medicina Integrata dell’Università di Siena.

Responsabile di numerosi progetti di Ricerca e Sviluppo del Fondo Sociale Europeo, ha curato recentemente, per la collana Comunicazione, Media e Tecnologie dell’Editore Bonanno, i volumi “Dal digital divide ai Media sociali” (2011); “Social Media Tourism” (2011, e-book); “Tecnologie Digitali per la Comunicazione pubblica” (2013).

E’ delegato del Rettore per la Formazione professionale e membro del Consiglio direttivo del Centro Universitario Sportivo.

 

IL VICEDIRETTORE

manetti

Giovanni Manetti è professore ordinario di Semiotica presso il corso di Laurea in “Comunicazione, Lingue e Culture” dell’Università di Siena e di Teorie del segno e del significato presso il Corso di Laurea Magistrale in “Linguistica, Comunicazione persuasiva, Tecnologie e Studi cognitivi”.

Direttore del Centro Studi e Ricerche sulla comunicazione – Osservatorio permanente, con sede a Castiglioncello (Li), fa parte del comitato scientifico della rivista semiotica Versus ed è condirettore (con Adriano Fabris) della collana editoriale Comunicazione e oltre per i tipi della casa editrice ETS di Pisa.

Le sue aree di interesse riguardano le teorie semiotiche della comunicazione, in particolare la teoria dell’enunciazione, la filosofia del segno, la teoria del comico, la pubblicità.

È autore di “Le teorie del segno nell’antichità classica” (Bompiani, 1987), “La teoria dell’enunciazione. Le origini del concetto e alcuni più recenti sviluppi” (Protagon, 1998), “Specchio delle mie brame. Dodici anni di spot televisivi” (ETS, 2006), “L’enunciazione. Dalla svolta comunicativa ai nuovi media” (Mondadori Università, 2008), “Comunicazione” (con A. Fabris, La Scuola, 2011), “In principio era il segno” (Bompiani, 2013).

Tra i volumi curati, si segnalano: “Knowledge through Signs. Ancient Semiotic Theories and Practices” (Brepols, 1996), “Signs and Signification I e II” (con H.S.Gill, Bahri Publications, Nuova Dehli, 1999 e 2000), “Forme della testualità” (con P. Bertetti, Testo&Immagine, 2001), “Semiotica: testi esemplari” (con P. Bertetti, Testo&Immagine, 2003), “Il contagio e i suoi simboli. I e II” (ETS 2003 e 2004), “Animali, angeli, macchine. Come comunicano e come pensano” (con A. Prato, ETS, 2007).

Tiene la rubrica fissa Consumi in scena sulla rivista Nuovo Consumo.

STAFF