La narrazione e la sopravvivenza. A lezione con Carlos Scolari

Ogni anno in primavera Carlos Scolari sorvola quasi 1000 kilometri per raggiungere Siena, una città che apprezza molto. Sicuramente per il vino e il buon cibo, ma soprattutto per i mille anni di storia racchiusi nelle sue antichissime mura. Scolari, adora le storie..!

In aula MCI è entrato col giubbino in pelle nero e gli occhiali da sole. Critico, generoso, visionario come sempre. Ci ha “fatto vedere” l’evoluzione dei media applicando le quattro leggi di McLuhan; viaggiare nel tempo immaginando l’utilizzo dei nuovi media nel passato prossimo e le future tecnologie tra qualche anno.

E infine abbiamo parlato di storytelling, transmedia e branding, entrando spesso in trance narrativa da Star Wars, Lost, Black Mirror.

Ecco la sua intervista.

Commenta il post