Social media e pubblica amministrazione: dall’ascolto alla partecipazione.

Pubblichiamo il video post di Claudio Forghieri, che, nella prossima edizione, nell’ambito del nuovo curriculum in comunicazione pubblica e istituzionale, presenterà la case history “Urp, multicanalità e città digitali”.

Cosa significa per una pubblica amministrazione attivare oggi una presenza sui social media?

Noi crediamo che sia davvero calzante la metafora della «nazione che apre le sue ambasciate» usata da Claudio Forghieri nell’intervista che segue.

E siamo inoltre convinti che «i social media sono come una casa lontano da casa» perché servono a: «stringere i rapporti con le persone del luogo», «ascoltare», «capire quali sono i trend», capire «se ci sono delle opportunità» e valutare «se è il caso di investire ulteriormente».

Buona visione!

Commenta il post